6 Giu Fioritura e Allegagione

Tags: allegagione fioritura vite vigneti

Fra maggio e giugno è il momento della fioritura della vita.
Momento che non è così spettacolare per chi non è un frequentatore di vigneti.

I fiori non sono così appariscenti, pur essendo moltissimi, ma hanno una profumazione indimenticabile. Se vi capiterà di farvi un giro nelle vigne durante la fioritura, in particolare durante le giornate di sole, il profumo intenso vi incanterà.

Ma veniamo alla fase fenologica della fioritura, che si sviluppa con delle molteplici infiorescenze che si sviluppano da quei piccoli grappoli che già vediamo formarsi ad aprile.

Il numero dei fiori è molto elevato, anche se pochi verranno impollinati e completeranno il loro lavoro con l’allegagione.

L’impollinazione della vite avviene per lo più tramite il vento, i fiori sono ermafroditi e hanno sia l’apparato maschile che femminile.

L’unica cosa che incide sul risultato e la quantità di fiori che diventeranno frutti, è il meteo.
Le forti piogge o malattie fungifere possono essere un problema nella riduzione della produzione.

La fioritura è un’indicazione anche dei tempi di vendemmia.

Dopo dieci giorni dalla fioritura avviene l’allegagione, quindi, inizia la formazione degli acini.
Dalla fioritura alla vendemmia ci sono circa 100 giorni, varia in base al vitigno.

Ora la fioritura è completata, noi attendiamo fiduciosi l’allegagione e a quanto pare una vendemmia un po’ in anticipo.